Edificazione a Montallese

Da chiusiaperta.

Descrizione del problema


Il recentemente approvato Piano Operativo prevede per la frazione di Montallese ampie aree per nuova edificazione. Tale previsione contraddice in maniera evidente e senza apparente giustificazione il principio del "consumo di suolo zero". Il piano in conferenza di pianificazione ha ricevuto critiche da parte di Provincia e Regione, ma poi il Comune l'ha comunque approvato. Il Piano Operativo per Montallese prevede la possibilità di edificare circa 7.500 mq di superficie utile lorda (SUL) residenziale (corrispondente ad un incremento potenziale degli abitanti di 187 unità), 3.650 mq con destinazione industriale artigianale, 2.500 mq. di commerciale e altrettanti di direzionale terziario. Tradotto in termini di edifici costruibili le previsioni consentono la realizzazione di circa 95 nuove abitazioni (superficie media di circa 80 mq.), 25 nuovi negozi commerciali (superficie media di circa 100 mq.) e 27 nuovi uffici (superficie media di circa 100 mq.). La rilevanza delle previsioni è evidente confrontando i dati del censimento del 2011 e le dinamiche evolutive avute dalla frazione nel corso del secolo scorso sia in termini di abitanti che di patrimonio edilizio. Residenziale Dal Censimento 2011 è possibile sapere che: 1. La popolazione residente è di 529 abitanti corrispondenti a 220 nuclei familiari (media 2,4 componenti a nucleo familiare) a cui aggiungere 59 stranieri. 2. Le abitazioni occupate risultano 208 mentre 41 sono quelle vuote. In linea di principio queste ultime sarebbero quindi sufficienti a sopperire il fabbisogno (teorico) di 18 abitazioni per rendere unitario il rapporto nuclei familiari-abitazioni. 3. L’edificazione di Montallese è avvenuta nei 35 anni successivi alla seconda guerra mondiale (1946-1980). In questo periodo si sono realizzati 115 dei 163 (71% del totale) edifici ad uso residenziale esistenti al 2011. Dopo tale periodo si è assistito ad una brusca caduta della edificazione che ha visto realizzati 11 edifici (pari al 7% del totale) nei successivi 35 anni. 4. Negli ultimi 20 anni la popolazione ha registrato una diminuzione del 12% passando da 601 a 529 abitanti e la sostanziale stabilità dei nuclei familiari (221 nel 1991 contro 220 nel 2011).

Sulla base di tali elementi appare incomprensibile una previsione edificatoria che prevede nei prossimi cinque anni un incremento abitativo di circa il 30% (95 nuove abitazioni vs. le 249 esistenti) e un incremento di popolazione di circa il 35%. Da escludere infine l’ipotesi che Montallese possa essere destinata ad assorbire tensioni abitative provenienti dagli altri nuclei abitati del territorio comunale (Chiusi Città, Chiusi Scalo, Macciano e Querce al Pino) perché il loro trend evolutivo (popolazione e edificazione residenziale) è qualitativamente e quantitativamente analogo a quello di Montallese.


Opzioni

1) Opzione zero. Il piano rimane valido.

2) Si procede a una revisione del Piano Operativo

Portatori di interesse

Proprietari dei suoli, Amministrazione comunale, gruppi consiliari di opposizione, costruttori, Provincia, Regione.

Aree di decisione relazionate

Edificazione a Querce al Pino

Approfondimenti

Acquisizione delle analisi svolte (p.e. M5s)

Torna a: Pagina principale

Torna a: AREE DI DECISIONE